6 TRUCCHI PER ARREDARE LA TUA CASA IN STILE VINTAGE MODERNO

Nella tua casa vuoi praticità ma sei stanco della piatta modernità fatta di mobili geometrici ed essenziali?

Un arredamento in stile vintage moderno potrebbe essere quello che fa per te!

Ma come fare a creare il giusto mix tra modernità e vintage?

Innanzitutto bisogna chiarire che vintage sono quei mobili o complementi d’arredo che appartengono al secolo scorso, fino agli anni ’80. I mobili precedenti al ‘900 sono ascrivibili all’antiquariato.

Vediamo subito 6 semplici trucchi per arredare la tua casa in stile vintage moderno.

1- Inserisci qualche elemento vintage nell’arredamento moderno

Per arredare casa in stile vintage moderno si combinano insieme mobili moderni ed elementi vintage. Inizia con arredi tipici dei nostri tempi: forme semplici ed piatti, colori chiari e pochi dettagli; aggiungi poi decori e arredi vintage. 

2- Scrivi le tue regole

A differenza della maggior parte degli stili di design, uno stile vintage moderno non ha vere e proprie regole: solo linee guida per mescolare vecchio e nuovo. In questo si avvicina molto a uno stile eclettico, ma è necessario utilizzare determinati elementi di estetica per ottenere un effetto raffinato.

3- Mix-and-match

Il mix-and-match nell’arredamento è un approccio creativo e ricco di personalità. Mischiando sedie tutte diverse o decori unici, permette di ottenere un ambiente originale pieno di carattere. La tua casa diventerà più personale e con un originale tocco di ritorno al passato.

4- Non esagerare

Un consiglio sempre valido è quello di non esagerare con la quantità di elementi vintage da collocare all’interno delle tue stanze. Ne bastano pochi, puoi applicare la regola 20/80, dove l’80% sono gli elementi d’arredo in stile contemporaneo, mentre il restante 20% saranno vintage. 

5- Scegli un decennio

Per rendere la casa coerente ed evitare un effetto “cozzaglia” è bene decide un decennio di riferimento. Esempi di arredi e complementi in accordo d’epoca possono essere: una cucina anni ’50 con un frigo Smeg e colori pastello tipici dell’epoca , un salotto gli anni ’60 con un porta riviste e una palette pop e accesa o un bagno anni ’30 con uno specchio e lampade in stile art decò.

6- Cantine magiche

Se non sai dove trovare i mobili giusti puoi cercare in cantine, solai di vecchie case come quelli dei tuoi genitori o dei tuoi nonni. Questi mobili potrebbero aver bisogno di una sistemata e sicuramente di una pulita, ma conservano carattere e stile come nessun mobile fresco di fabbrica. 
In alternativa puoi cercare nei mercatini o nei negozi di antiquariato per trovare tanti oggetti curiosi e originali. 
Come ultima opzione puoi ripiegare su mobili nuovi ma creati ad hoc per sembrare vintage, come quelli in stile Shabby Chic.

Attenzione: non perdere di vista l’obiettivo: vintage moderno non è farm o country!

In conclusione si può dire che lo stile moderno va per la maggiore perché è pratico ed essenziale. Inserendo però dei pezzi vintage, l’identità dell’ambiente cambia radicalmente, ottenendo uno stile personale, vivace, pieno di calore.

 Iscriviti alla nostra newsletter per altri utili consigli di Interior design!

 Se hai altri consigli sull’utilizzo di arredi Ikea per la tua casa o hai avuto esperienze istruttive, commenta questo post e facci sapere la tua opinione.

 Se hai intenzione di ristrutturare la tua casa e hai bisogno di un consulto, contattaci e saremo lieti di aiutarti, consigliarti e proporti delle soluzioni per le tue necessità.

Partecipa alla discussione

Compare listings

Confrontare